Fatturazione Elettronica

Codice univoco: cos’è, dove trovarlo e le differenze con il codice SDI 

Condividi:
LinkedInFacebookWhatsAppEmailCopy LinkShare

Il codice univoco per la fatturazione elettronica è un elemento cruciale nell’emissione di una fattura digitale. Spesso viene erroneamente confuso con il codice destinatario, motivo per il quale in questo articolo di Alias Digital analizzeremo nel dettaglio il significato di codice univoco per la fatturazione elettronica, come viene utilizzato e il suo funzionamento.   

Cos’è e a cosa serve il codice univoco per la fatturazione elettronica  

Il codice univoco per la fatturazione elettronica (CUU) rappresenta un codice alfanumerico di sei cifre utilizzato dal Sistema di Interscambio (SDI) per identificare un Ente Pubblico a cui è indirizzata una fattura. Proprio così, perché questo codice univoco si utilizza solamente quando vengono emesse fatture verso le Pubbliche Amministrazioni.   

Un errore in cui si cade spesso è quello di pensare che ogni Ente Pubblico abbia un solo Codice univoco per la fatturazione elettronica. Non è così, un Ente Pubblico può avere più codici univoci, ognuno legato a un diverso ufficio dell’Amministrazione Pubblica al quale è possibile inviare una fattura in formato elettronico.   

Cos’è il codice SDI? 

Composto da sette caratteri e noto anche come codice destinatario, il codice SDI identifica un canale di consegna piuttosto che una specifica partita IVA.  

Più utenti di un servizio di fatturazione elettronica possono condividere lo stesso SDI, che rappresenta il fornitore di servizio, senza che ciò implichi una condivisione dei dati o delle fatture. Questo codice può essere fornito dall’Agenzia delle Entrate o associato dal servizio di fatturazione elettronica scelto. 

La differenza tra codice univoco e codice SDI 

Come accennato ad inizio articolo si verifica frequentemente confusione tra codice univoco per la fatturazione elettronica e codice destinatario. Seppur i due codici abbiano funzioni simili, in termini pratici vengono utilizzati in due situazioni ben differenti.   

Il codice destinatario è un codice di sette caratteri alfanumerici (e non sei) che viene utilizzato in caso di fattura elettronica tra due diverse soggetti di natura privata, sia B2B che B2C, per il corretto indirizzamento della fattura. Al contrario, come evidenziato sopra, il codice univoco per la fatturazione elettronica si utilizza in caso di fatturazione verso la Pubblica Amministrazione.  

Come trovare il Codice Univoco di un Ente Pubblico  

Nella fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione è molto importante segnalare il corretto codice univoco per la fatturazione elettronica, al fine di inviare informazioni veritiere al Sistema di Interscambio.   

Ogni Ente Pubblico ha un suo proprio codice univoco e per ottenerlo è necessario consultare il portale IPA (Indice Pubblica Amministrazione).   

All’interno di questo database si trova l’intero elenco dei domicili digitali degli Enti Pubblici.   

Il fatto che il codice univoco venga ricercato all’interno del portale IPA spesso porta a confondere gli utenti sulla denominazione tecnica del codice. È importante sapere che quando viene richiesto il codice IPA ci si riferisce a tutti gli effetti al Codice univoco per la fatturazione elettronica (CUU). Si tratta di due acronimi diversi per identificare lo stesso codice.   

Kubik: il software in Cloud per la fatturazione elettronica  

Kubik è il software in Cloud di Alias Digital che ti consente di gestire in modo agile e semplice l’inserimento del codice univoco per la fatturazione verso la pubblica amministrazione.

Schermata di Kubik che mostra la gestione del Codice Univoco

Questo applicativo è pensato per supportare le microimprese, gli studi professionali e le PMI nella fatturazione elettronica. L’interfaccia è facile da consultare, mentre la sua natura “in Cloud” consente all’imprenditore di poterlo utilizzare in qualsiasi momento e da qualunque dispositivo, anche in mobilità.   

Le domande più frequenti 

Per rispondere a quelle che sono le principali domande sul tema abbiamo raccolto in questo paragrafo tutte le risposte più utili. 

  1. Cos’è il Codice Univoco? 

    Il codice univoco è un identificativo a 6 cifre utilizzato nel sistema di fatturazione elettronica italiano. È specifico per le fatture inviate alla Pubblica Amministrazione e serve a identificare in modo univoco l’ente destinatario nel Sistema di Interscambio. 

  2. Cos’è il Codice SDI?

    Il codice SDI, noto anche come codice destinatario, è un codice a 7 caratteri usato per la trasmissione di fatture elettroniche tra soggetti privati nel sistema italiano. Serve a identificare il canale di consegna delle fatture nel Sistema di Interscambio. 

  3. Dove Trovo il Codice Univoco?  

    Il codice univoco può essere trovato nelle banche dati pubbliche, come il portale IPA (Indice delle Pubbliche Amministrazioni), o può essere richiesto direttamente all’ente della Pubblica Amministrazione destinatario della fattura.

  4. Come Trovo il Codice Univoco di una Ditta?

    Per trovare il codice univoco di una ditta che appartiene alla Pubblica Amministrazione, puoi consultare il portale IPA o contattare direttamente l’ente.

  5. Quali Codici Inserire per Destinatari senza Codice SDI?  

    Per i destinatari privati senza codice SDI, è necessario utilizzare il codice “0000000” (sette zeri) e inserire il Codice Fiscale del destinatario. Questo codice è usato per la trasmissione di fatture elettroniche a privati senza partita IVA.