Glossario

Standard isa: analisi approfondita e implicazioni professionali

Curva di distribuzione gaussiana, a campana o normale e grafico dell'istogramma in un quaderno a spirale, con caffè e occhiali da lettura
Condividi:
LinkedInFacebookWhatsAppEmailCopy LinkShare

Per questo nuovo anno, le novità relative a contabilità e fatturazione elettronica sicuramente non mancano; nel panorama della revisione contabile, in particolare, la necessità di adattare gli standard a imprese meno complesse è una questione di sempre crescente rilevanza. Un passo significativo in questa direzione è stato compiuto dall’International Auditing and Assurance Standards Board (IAASB) con la pubblicazione dell’atteso ISA for LCE (International Standard on Auditing for Audits of Financial Statements of Less Complex Entities). 

Questo nuovo principio è stato progettato per affrontare le esigenze specifiche delle revisioni contabili in contesti aziendali meno complessi. La sua introduzione è particolarmente rilevante nel panorama italiano, considerando anche le recenti disposizioni che estendono l’obbligo della nomina di un organo di controllo o del revisore anche alle società a responsabilità limitata. 

Caratteristiche dell’ISA for LCE 

Questo nuovo standard di revisione è autonomo e rappresenta un approccio basato sui principi, seguendo l’approccio della valutazione preliminare dei rischi, che è diventato sempre più diffuso in molteplici ambiti. Esso include tutte le regole rilevanti per la revisione di imprese meno complesse, selezionate dal IAASB tra quelle considerate essenziali per garantire un livello di assurance paragonabile a quello richiesto nelle revisioni di grandi imprese. 

Approccio e contenuto 

L’ISA for LCE segue le fasi tipiche di una revisione contabile, adattandole alle esigenze specifiche delle imprese meno complesse. Queste fasi includono l’accettazione dell’incarico, la pianificazione, l’identificazione e la valutazione preliminare dei rischi, l’esecuzione delle procedure di revisione in risposta ai rischi individuati, le conclusioni di revisione e la formazione del giudizio professionale. 

Secondo il presidente del Consiglio nazionale, questo nuovo standard rappresenta una risposta adeguata alle difficoltà relative alla revisione delle entità meno complesse. L’adozione di una terminologia come “entità meno complesse” riflette un cambiamento di prospettiva, che pone maggiore enfasi sulle caratteristiche di complessità delle imprese anziché sulle sole dimensioni quantitative. 

Questo nuovo principio è un segnale importante di adattamento degli standard internazionali alle esigenze di un panorama aziendale in continua evoluzione. L’IAASB, con il suo approccio “principle-based”, si muove verso una revisione contabile più flessibile e adattabile, mirando a mantenere elevati standard di qualità e assurance anche nelle realtà meno complesse. 

Chi sono gli auditor? 

Negli Standard Internazionali di Revisione (ISA – International Standards on Auditing), l’auditor è la figura professionale incaricata di eseguire la revisione contabile e di esprimere un’opinione indipendente e obiettiva sulle dichiarazioni finanziarie di un’organizzazione. L’auditor, in base agli ISA, può essere una persona o un team di professionisti qualificati che hanno l’incarico di condurre la revisione contabile di un’azienda. Questa figura può operare all’interno di una società di revisione indipendente o come parte di un dipartimento di revisione interna all’azienda stessa. 

Gli auditor devono possedere una competenza tecnica adeguata, conoscenza degli standard professionali, indipendenza mentale ed etica professionale per condurre la revisione in conformità con gli ISA. Il loro ruolo principale è quello di valutare in modo critico le informazioni finanziarie dell’ente in esame, esaminare il sistema di controllo interno, raccogliere prove a sostegno delle conclusioni e formulare un’opinione sulla correttezza delle dichiarazioni finanziarie in base alle prove raccolte. 

L’opinione dell’auditor sulle dichiarazioni finanziarie può essere espressa in varie forme, come: 

  • un parere senza riserve (opinione favorevole); 
  • un parere con riserva (opinione con alcune limitazioni o incertezze); 
  • un’opinione negativa (se i problemi sono significativi); 
  • una mancata opinione (quando l’auditor non può formare un’opinione). 

Gli auditor, secondo gli ISA, hanno il compito di svolgere il loro lavoro in conformità con i principi e le direttive stabiliti dagli standard di revisione internazionali al fine di assicurare la qualità, l’affidabilità e l’integrità delle informazioni finanziarie riportate. 

Cosa bisogna sapere sugli Standard ISA? 

Gli Standard ISA (Indici Sintetici Affidabilità fiscale) rappresentano un insieme di principi globali che regolano le pratiche di revisione contabile a livello internazionale. Sviluppate dall’International Auditing and Assurance Standards Board (IAASB), queste norme offrono un quadro dettagliato e uniforme per condurre le revisioni contabili in modo professionale, etico e conforme agli standard internazionali. 

I principi degli Standard ISA si fondano su diversi pilastri: 

  • Indipendenza e integrità: gli auditor devono mantenere un alto livello di indipendenza mentale ed essere liberi da influenze esterne che potrebbero compromettere il loro giudizio. L’integrità è essenziale per garantire che le informazioni fornite siano accurate e attendibili. 
  • Competenza e diligenza professionale: gli auditor devono possedere le competenze tecniche, la conoscenza e l’esperienza necessarie per condurre una revisione accurata. Devono operare con diligenza professionale, applicando le loro competenze in modo efficace durante l’intero processo di revisione. 
  • Rispetto delle norme: gli ISA richiedono il rispetto delle norme contabili internazionali e dei principi contabili generalmente accettati nel paese in cui opera l’ente controllato. L’obiettivo è garantire l’uniformità e la coerenza nell’applicazione dei criteri contabili. 
  • Valutazione dei rischi e controllo interno: gli auditor devono valutare i rischi significativi legati alle dichiarazioni finanziarie dell’ente e progettare la revisione per affrontare tali rischi. Devono anche valutare l’efficacia del controllo interno dell’ente per identificare eventuali debolezze che potrebbero influenzare la revisione. 
  • Evidenza e documentazione: gli auditor devono raccogliere prove adeguate e sufficienti per supportare le conclusioni raggiunte durante la revisione. La documentazione è fondamentale per consentire la revisione da parte di terzi e per dimostrare la conformità agli standard professionali. 
  • Comunicazione e rapporti: gli auditor devono comunicare in modo chiaro e trasparente con la direzione dell’ente controllato e altre parti interessate riguardo a questioni significative emerse durante la revisione. Devono fornire relazioni che siano precise, chiare e pertinenti. 

Gli indicatori ISA forniscono una guida essenziale agli auditor nel condurre le loro attività, assicurando che le revisioni contabili siano condotte in modo coerente, professionale e affidabile in tutto il mondo. L’aderenza a questi principi aiuta a garantire l’affidabilità e l’accuratezza delle informazioni finanziarie, promuovendo la fiducia del pubblico e degli investitori nel processo di rendicontazione aziendale. 

Perché gli Standard ISA sono così importanti? 

Quando parliamo della gestione della propria attività dobbiamo tenere in conto che, nel determinarne una buona riuscita, concorrono diversi aspetti: 

  1. Una buona organizzazione e visione interna che ci permette di capire cosa funziona e cosa, invece, ha margini di miglioramento (facilitata anche dall’utilizzo di software per PMI
  1. Un continuo aggiornamento riguardo a ciò che avviene all’esterno della nostra impresa come, per esempio, novità relative a nuove metodologie e standard con i quali restare al passo. 

Un esempio sono gli Standard ISA dei quali abbiamo parlato fino ad ora, che svolgono diverse funzioni importanti nell’ambito delle attività professionali, ed è quindi importante capirne bene il funzionamento e l’applicazione.  

  • Prima di tutto, forniscono un quadro comune e uniforme per condurre le revisioni contabili.  
  • Garantiscono che gli auditor in diversi paesi adottino approcci simili e utilizzino principi standardizzati nel processo di revisione contabile.  
  • Mirano a migliorare la qualità delle revisioni contabili.  
  • E definiscono procedure, criteri e pratiche che gli auditor devono seguire per condurre una revisione completa, accurata e professionale. 

L’adesione agli Standard ISA aiuta a promuovere la fiducia e la trasparenza nei confronti delle informazioni finanziarie presentate dalle aziende. Si tratta fondamentalmente di linee guida chiare e regole redatte per garantire che le informazioni riportate siano affidabili e veritiere. Sono spesso incorporati nei requisiti legali e regolamentari in diversi paesi. Le società quotate nei mercati finanziari internazionali sono spesso tenute a seguire gli standard ISA per garantire la conformità normativa.